Lenntech <!-- PLUGIN:LANGUAGE:water_treatment_and_purification --> Lenntech <!-- PLUGIN:LANGUAGE:water_treatment_and_purification -->

Ittrio - Y

Proprieta' chimiche dell'ittrio - Effetti dell'ittrio sulla salute - Effetti ambientali dell'ittrio

Numero atomico

39

Massa atomica

88.9059 g.mol -1

Elettronegativita' secondo Pauling

1.2

Densita'

4.47 g.cm-3 at 20°C

Punto di fusione

1500 °C

Punto di ebollizione

3336 °C

Raggio di Vanderwaals

0.106 nm (+3)

Isotopi

10

Guscio elettronico

[ Kr ] 4d1 5s2

Energia di prima ionizzazione

626 kJ.mol -1

Energia di seconda ionizzazione

1185 kJ.mol -1

Energia di terza ionizzazione

1955 kJ.mol -1

Scoperto da

Johann Gadolin nel 1794

Ittrio

L'ittrio è un metallo ferro-grigio altamente cristallino. Solitamente considerato un metallo delle terre rare, esso si trova sopra al lantanio nel gruppo IIIb della tavola periodica. L'ittrio è abbastanza stabile in aria, in quanto è protetto dalla formazione di una pellicola stabile di ossido sulla sua superficie, ma si ossida velocemente se riscaldato. Reagisce con l'acqua decomponendola e rilasciando idrogeno e reagisce con gli acidi minerali. I trucioli o scorie del metallo possono prendere fuoco in aria quando la temperatura supera i 400 C. Quando l'ittrio è finemente diviso è molto instabile in aria.

Applicazioni

L'uso maggiore dell'elemento è nella sua forma di ossido, Y2O3, usato nella preparazione del fosforo rosso per i tubi delle immagini dei televisori a colori. L'ittrio metallo ha alcune applicazioni in piccole quantita' in leghe con altri metalli: piccole quantita' dell'elemento (0,1 - 0,2%) sono usate per ridurre la formazione di grani in cromo, molibdeno, titanio e zirconio. Inoltre è usato per aumentare la resistenza delle leghe di magnesio e alluminio. Quando aggiunto al ferro gettato rende il metallo più lavorabile. Anche se i metalli sono generalmente dei buoni conduttori di calore, esiste una lega di ittrio, cromo ed alluminio che è termoresistente. L'ossido di ittrio usato nel vetro lo rende resistente al ed ai colpi ed è usato per gli obiettivi delle macchine fotografiche. L'ossido dell'ittrio è adatto a fare il superconduttore: superconduttori sono ossidi di metallo che conducono l'elettricità senza alcuna perdita di energia.

L'ittrio nell'ambiente

Questo elemento è trovato in quasi tutti i minerali delle terre rare e nei minerali di uranio, ma mai in natura come elemento libero. Il mierale giallo-marrone xenotime può contenere fino al 50% di fosfato di ittrio (YPO4) ed è estratto in Malesia. L'ittrio è trovato nel minerale monazite delle terre rare, in cui forma il 2,5% ed in minor quantità in altri minerali quali barnasite, fergusonite e smarschite. La produzione di ittrio è di circa 600 tonnellate all'anno, misurato come ossido dell'ittrio e le riserve mondiali sono ritenute per essere intorno alle 9 milioni di tonnellate.

Effetti dell'ittrio sulla salute

L'ittrio è un composto chimico raro, che si puo' trovare in casa in apparecchiature quali le televisioni a colori, le lampade fluorescenti, le lampade a risparmio energetico e i vetri. Tutti gli elementi chimici rari hanno proprietà confrontabili.

L'ittrio può essere raramente trovato in natura, dal momento che si presenta in quantita' molto piccole. L'ittrio si trova solitamente soltanto in due tipi diversi di minerali. L'uso dell'ittrio è ancora crescente, dato che è adatto per produrre catalizzatori e per lucidare il vetro.

L'ittrio è molto pericoloso nel luogo di lavoro, dato che scarichi e gas possono essere areati. La sua presenza può causare embolie polmonari, soprattutto in seguito a esposizione a lunga durata. L'ittrio può anche causare il cancro negli esseri umani, dal momento che aumenta le probabilità del cancro polmonare quando è inalato. Infine, può essere una minaccia al fegato quando si accumula nel corpo umano.

Effetti dell'ittrio sull'ambiente

L'ittrio è scaricato nell'ambiente in molti luoghi differenti, soprattutto dalle industrie produttrici di benzina. Può anche entrare nell'ambiente quando le apparecchiatura domestiche sono buttate via. L'ittrio si accumulerà gradualmente nel terreno e nell'acqua del terreno e e cio' potrebba portare all'aumento della concentrazione in esseri umani, animali e nelle particelle di terreno.

Negli animali acquatici l'ittrio danneggia le membrane cellulari, che ha parecchie influenze negative sulla riproduzione e sulle funzioni del sistema nervoso.

Indietro alla tavola periodica degli elementi.


A proposito di Lenntech

Lenntech BV
Rotterdamseweg 402 M
2629 HH Delft

tel: +31 152 755 706
fax: +31 152 616 289
e-mail: info@lenntech.com


Copyright © 1998-2016 Lenntech B.V. All rights reserved