Lenntech <!-- PLUGIN:LANGUAGE:water_treatment_and_purification --> Lenntech <!-- PLUGIN:LANGUAGE:water_treatment_and_purification -->

Polonio - Po

Proprieta' chimiche del polonio - Effetti del polonio sulla salute - Effetti ambientali del polonio

Numero atomico

84

Massa atomica

(210) g.mol -1

Elettronegativita' secondo Pauling

2.0

Densita'

9.51 g.cm-3 at 20°C

Punto di fusione

254 °C

Punto di ebollizione

962 °C

Raggio di Vanderwaals

0.164 nm

Raggio ionico

0.102 nm (+4)

Isotopi

12

Guscio elettronico

[ Xe ] 4f14 5d10 6s2 6p4

Energia di prima ionizzazione

813.0 kJ.mol -1

Scoperto da

Pierre e Marie Curie nel 1898

Polonium - Po

Polonio

Il polonio è un semi-metallo radioattivo ed estremamente raro. È reattivo, grigio-argenteo, si dissolve in acidi diluiti, ma è soltanto leggermente solubile in alcali. E' abbastanza volatile: circa la metà di un suo campione si volatilizza in 3 giorni (a meno che non sia mantenuto in un contenitore sigillato).

Applicazioni

Il polonio veniva usato una volta nei laminatoi tessili (per eliminare le cariche statiche) e dai fornitori di piastre fotografiche (in spazzole usate per rimuovere la polvere accumulata). È usato come fonte di radiazione alfa per la ricerca e, in lega con berillio, può fungere da sogente portatile di neutroni, che normalmente soltanto un reattore nucleare puo' fornire.

Il Polonium nell'ambiente

Il polonio è un elemento molto raro in natura. Si trova nei minerali del uranio, ma nessun lo estrae in qeusta forma. Il polonio è prodotto in in circa 100 g per anno, bombardando il bismuto con dei neutroni in un reattore nucleare.

Effetti del polonio sulla salute

Il polonio è studiato in alcuni laboratori di ricerca nucleari dove la sua elevata radioattività come alfa-emettitore richiede speciali tecniche di manipolazione e precauzioni. Il polonio-210 è l'unico componente del fumo della sigaretta che ha prodotto cancro negli animali da laboratorio a seguito di inalazione - i tumori copaioni ad un livello di dose cinque volte più basso in un fumatore pesante.

Il cancro ai polmoni negli uomini ha continuato a salire da una rarita' nel 1930 (4/100.000 all'anno) al cancro killer numero 1 nel 1980 (72/100.000) nonostante una riduzione di quasi il 20 % dei fumatori. Ma durante lo stesso periodo, il livello di polonio-210 nel tabacco americano si era triplicato. Ciò coincise con l'aumento nell'uso di fertilizzanti al fosfato dai coltivatori di tabacco - il minerale di fosfato di calcio accumula lentamente uranio e libera il gas radon.

Mentre il radon decade, i suoi prodotti derivati elettricamente caricati si fissano alle particelle di polvere, che aderiscono ai peletti appiccicosi sul lato delle foglie di tabacco. Ciò lascia un deposito di polonio radioattivo e di piombo sulle foglie. Quindi, l'intenso calore localizzato sull'estremita' accesa di una sigaretta volatilizza i metalli radioattivi. Mentre i filtri delle sigarette possono intrappolare gli agenti chimici cancerogeni, sono inefficaci contro i vapori radioattivi.

I polmoni di un fumatore cronico finiscono ad avere un rivestimento radioattivo in una concentrazione molto superiore al radon residenziale. Queste particelle emettono radiazioni. Fumare due pacchetti di sigarette un il giorno fornisce una dose di radiazione da particelle alfa di circa 1.300 millirem all'anno. Per confronto, la dose annuale di radiazioni da radon inalato per un americano medio è 200 mrem. Tuttavia, la dose di radiazione livello di azione del radon di 4 pCi/L è approssimativamente equivalente a fumare 10 sigarette in un giorno.

In più, il polunio-210 è solubile ed è distribuito attraverso il corpo ad ogni tessuto ed alle cellule in livelli molto superiori a quelli derivanti da radon residenziale. La prova è che può essere trovato nel sangue e nell'urina dei fumatori. Il polonio -210 in circolazione causa danni genetici e morte prematura da malattie rievocative dei primi pionieri radiologici: cancro alla vescica ed al fegato, ulcera allo stomaco, leucemia, cirrosi del fegato e malattie cardiovascolari.

Il chirurgo generale C, Everett Koop dichiaro' che i composti radioattivi, piuttosto che il catrame, rappresentano almeno il 90% di tutti i cancri polmonari legati al fumo. Il centro per controllo delle malattie ha affermato che “Gli Americani sono esposti a molte più radiazioni derivanti dal fumo di tabacco che da qualunque altra fonte„. Il tabagismo rappresenta il 30% di tutte le morti da cancro. Soltanto le diete povere competono con il fumo del tabacco come causa di cancro negli Stati Uniti, causando ogni anno un numero paragonabile di infortuni mortali. Tuttavia, l'istituto nazionale sul canco, con un budget annuale di $500 milioni, non ha ha disposizione un fondo attivo per la ricerca sull'impatto delle radiazioni da fumo o da radon residenziale come causa di cancro polmonare, presumibilmente, per proteggere il pubblico dai timori di radiazioni eccessive.

Effetti ambientali del polonio

Le forze ambientali e biochimiche che possono tendere a riconcentrate questi materiali tossici nelle cellule viventi non sono ben note. Anche se il polonio si trova in natura, è diventato molto più include ad entrare nell'acqua, negli alimento, nelle cellule viventi e nei tessuti dal boom estrattivo cominciato subito dopo la seconda guerra mondiale.

Indietro alla tavola periodica degli elementi.


A proposito di Lenntech

Lenntech BV
Rotterdamseweg 402 M
2629 HH Delft

tel: +31 152 755 706
fax: +31 152 616 289
e-mail: info@lenntech.com


Copyright © 1998-2016 Lenntech B.V. All rights reserved